16esimo Far East Film festival

Dal 25 aprile al 3 maggio la kermesse italiana dedicata al cinema orientale

È in corso a Udine la 16esima edizione del Far East Film Festival, la kermesse friulana dedicata al cinema orientale.
Sessanta opere raccolte da Cina, Corea del Sud, Filippine, Giappone, Hong Kong, Singapore, Indonesia, Taiwai, Thailandia e Vietnam, di cui 15 prime internazionali, 23 europee e 2 world première. Ma, il festival accoglie anche la proiezione di alcuni classici restaurati.

Inoltre, sono previsti diversi eventi legati alla tradizione orientale, concerti, serate a tema e il contest dedicato ai Cosplay che ha colorato Udine con costumi e trucchi ispirati al mondo dei manga, alle anime, ai fumetti.

La serata d’apertura si è svolta il 25 aprile al Teatro Nuovo Giovanni da Udine con la prima di Aberdeen di Pang Ho-cheung, il regista che ha annunciato il suo desiderio di girare un film proprio nella città di Udine.

Doppio focus sul cinema di Kong Kong e su Dante Lam, mentre il Giappone sarà presente con sei capolavori del maestro Ozu, restaurati in digitale e che, nel corso del 2015, saranno distribuiti dalla Tucker, che quest’anno debutterà  nella distribuzione internazionale con Fuku-Chan of Fukufuku Flats di Yosuke Fujita, prima commedia giapponese coprodotta e con accordi di distribuzione in diversi paesi  già prima di essere prodotta (evento nuovo per il cinema giapponese).

Quest’anno, per la prima volta, si fa strada al Far East Film Festival il cinema del reale, con proiezioni quali Boundless e The Search for Weng Weng.

Film più atteso di questa edizione del festival, già presentato al Sundance 2014, è stato il super action indonesiano The Raid 2: Berandal di Gareth Evans, sequel di The Raid: Redemption.

Se l’Oriente vi affascina, potrete vivere questa magica atmosfera in Italia fino al 3 maggio.

Rita Russo

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply