32a edizione delle giornate del cinema muto a Pordenone

Sarà inaugurata da Blancanieves, dello spagnolo Pablo Berger, la 32a edizione delle “Giornate del Cinema Muto” di Pordenone, in programma dal 5 al 12 ottobre. Il film, liberamente tratto dalla favola dei fratelli Grimm, uscirà dopo pochi giorni nelle sale italiane
Le Giornate del Cinema Muto, che si svolgeranno al Teatro Verdi di Pordenone, sono organizzate dalla Cineteca del Friuli e presentano un programma ricco di proposte di qualità tra le quali spicca il cinema svedese fine anni Venti, il periodo d’oro del cinema ucraino con le produzioni avanguardistiche VUFKU, i documentari della rivoluzione messicana e molto altro. Inoltre, la rassegna dedicata al cinema italiano celebrerà il bicentenario di Giuseppe Verdi (1813-1901) con il restauro del film biografico Giuseppe Verdi nella vita e nella gloria, realizzato da Giuseppe De Liguoro nel 1913, in occasione del centenario verdiano.
Ma, sarà Orson Welles il vero protagonista di questa edizione dell’evento, con la presentazione in anteprima mondiale di Too Much Johnson, il film del grande regista che si credeva perduto. La notizia del suo ritrovamento è stata pubblicata in estate dal New York Times ed ha presto fatto il giro del mondo. La pellicola si trovava abbandonata nel magazzino di una ditta di spedizioni ed è stata ritrovata grazie all’interessamento di Cinemazero.
Grande fermento per questa presentazione, anche perché Welles girò questo film muto nel 1938, in piena epoca sonora.
Ma, le “Giornate del cinema muto” hanno diversi momenti importanti.
Tra le presenze più attese il “benschi” Ischiro Kataoka, star giapponese che porta avanti, con successo, la tradizione dei narratori dal vivo per il cinema muto, figure di grandissimo rilievo nel panorama cinematografico nipponico.
La chiusura dell’evento sarà affidata al Maestro Carl Davis che dirigerà la FVG Mitteleuropa Orchestra nella sua nuova partitura per The Freshman (Viva lo sport!), giudicata una delle cento migliori commedie americane.

Rita Russo

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply