Anche la giuria del MFF ha premiato Navajazo

Dopo il Pardo d’Oro Cineasti del Presente di Locarno, Navajazo di Ricardo Silva è Miglior Film al MFF

Anche la giuria del MFF ha premiato Navajazo, di Ricardo Silva. Una vittoria divisa in ex aequo con The Tribe di Myroslav Slaboshpytskiy.

Prodotto tra Messico e Francia da Spécola, Navajazo è un film low budget che sfugge alle definizioni di genere. Il titolo letteralmente significa “coltellata” e il doc è uno squarcio aperto sulla città di Tijuana. L’autore è Ricardo Silva, che affonda nei vicoli e vaga tra le baracche, dorme sotto i ponti o si infila dentro le camere dei motel, si muove lungo i margini di un abisso e ne racconta le forme. Per farlo usa diversi registri. La narrazione parte con una voce fuori campo su un collage di video amatoriali in 8mm, ma mentre la prima annuncia un’inevitabile apocalisse, il secondo raccoglie momenti di un passato che sembra sereno. Silva suggerisce la malinconia di una promessa disattesa, e quindi ci trascina in basso, nel degrado di cui parla. Il film è diviso in tre capitoli, titolati e presentati da brevi inserti animati, in cui il regista tratta soprattutto di sesso e di droga. Tra i tanti, incontriamo un produttore americano in cerca di una coppia “spontanea” per girare un porno amatoriale, un tossicodipendente che preferisce una dose a un rapporto sessuale e un ex carcerato che si è tatuato uno smile sulla cappella del pene. Spesso il confine tra realtà e finzione è indistinto e i personaggi reinterpretano loro stessi in un gioco liberatorio diretto da Silva. Oltre a questi sketch, troviamo anche molto materiale che sembra essere stato inserito per caso, come spezzoni di b-movie d’azione messicani, sigle di serie TV o l’intervista al “Muerto de Tijuana”, un cantante di strada truccato e vestito come un componente dei Kiss, ma tout se tient. Un lavoro sperimentale.

Soggetto: Ricardo Silva, Julia Pastrana
Riprese: Adrian Durazo, Alejandro Montalvo
Montaggio: Julia Pastrana
Musica: Albert Pla

Zelia Zbogar

 

You must be logged in to post a comment Login