Biennale College tra sogno e realtà

Per la prima volta, quest’anno, abbiamo assistito alla proiezione delle opere realizzate attraverso Biennale College – Cinema, il nuovo progetto che la Biennale di Venezia ha deciso di lanciare nell’agosto 2012 per promuovere nuovi talenti del mondo del cinema.
Già operante nei settori Danza, Teatro e Musica, il progetto Biennale College affianca la Mostra del Cinema di Venezia, arricchendola con un progetto permanente che offra un supporto alle nuove energie creative del settore cinematografico, attraverso laboratori di alta formazione, ricerca e sperimentazione.Realizzato in partnership con Gucci, Biennale College – Cinema ha accolto 15  team di registi e produttori di tutto il mondo al fine di stimolare lo sviluppo e la produzione di opere audiovisive a micro budget, affiancati da figure di spicco del panorama cinematografico.

Quest’anno, la 70a Mostra del Cinema di Venezia ha accolto i tre lungometraggi realizzati grazie a questo progetto e proiettati in prima mondiale al lido di Venezia. Questi sono:

  • Yuri Esposito (diretto da Alessio Fava e prodotto da Max Chicco)
  • Memphis (diretto da Tim Sutton e prodotto da John Baker
  • Mary is Happy, Mary is Happy (diretto da Nawapol Thamrongrattanarit e prodotto da Aditya Assarat).

Per l’edizione 2013 sono stati selezionati e presentati altri 12 team che si contenderanno la realizzazione dei tre lungometraggi (opera prima e seconda) che saranno realizzati nel corso del 2014 e presentati a Venezia nel corso della 71° Mostra del Cinema di Venezia.
Biennale College – Cinema si pone come un progetto innovativo e ambizioso, e la speranza è che, alla produzione di queste opere, possa riuscire ad affiancare anche un progetto di distribuzione che consenta ai lavori realizzati di andare oltre il lido di Venezia.

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply