David di Donatello: annunciate le candidature

In testa per numero di nomination Indivisibili e La Pazza Gioia.

Il prossimo 27 Marzo si svolgeranno i David di Donatello, gli oscar italiani. La sessantunesima edizione della prestigiosa cerimonia, che dopo la scomparsa del decano dei critici cinematografici, Gian Luigi Rondi, è presieduta da Giuliano Montaldo, sarà condotta da Alessandro Cattelan.

Fanno il pieno di candidature, La pazza gioia di Paolo Virzì e Indivisibili di Edoardo De Angelis con ben 17 nomination, segue con 16 candidature Veloce come il vento di Matteo Rovere, mentre Fai bei sogni di Marco Bellocchio se ne aggiudica 10, 9 vanno a La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, la commedia In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, ne ottiene 7, Fiore di Alessandro Giovannesi è a quota 6, infine 5 per Le confessioni, il thriller diretto da Roberto Andò che firma anche la sceneggiatura. I due film che si contendono il maggior numero di statuette hanno come protagoniste intense figure femminili. La pazza gioia è la storia del folle incontro e della folle amicizia tra due donne, molto diverse, che decidono di prendersi una vacanza, fuggendo dall’istituto dove si trovano per seguire una terapia di recupero per disturbi mentali. Indivisibili, del regista napoletano Edoardo De Angelis, racconta la commovente storia di Viola e Dasy, due gemelle siamesi la cui vita verrà sconvolta quando scopriranno di potersi separare. Tra le nomination più importanti sicuramente quella come Miglior film che vede in lizza: Fai bei sogni, tratto dal bestseller di Massimo Gramellini, per la regia di Marco Bellocchio; Fiore, film rivelazione di Claudio Giovannesi; Indivisibili di Edoardo De Angelis; La pazza gioia di Paolo Virzì; Veloce come il vento di Matteo Rovere, liberamente ispirato alla vita del pilota di rally Carlo Capone. Nella sezione miglior attrice protagonista troviamo: Daphne Scoccia per Fiore; Angela e Marianna Fontana per Indivisibili; Valeria Bruni Tedeschi per La pazza gioia; sempre per La pazza gioia, Micaela Ramazzotti; Matilda De Angelis per Veloce come il vento. Nella rosa dei candidati come Miglior attore protagonista: Valerio Mastandrea per Fai bei sogni, che conquista anche la candidatura come Miglior Attore Non Protagonista per Fiore; Michele Riondino per La ragazza del mondo; Sergio Rubini per La stoffa dei sogni; Toni Servillo per Le confessioni; Stefano Accorsi per Veloce come il vento. Per la miglior regia si contendono il titolo: Marco Bellocchio per Fai bei sogni, Claudio Giovannesi per Fiore, Edoardo De Angelis per Indivisibili, Paolo Virzì per La Pazza gioia, Matteo Rovere per Veloce come il vento. Nella cinquina dei migliori registi esordienti: Michele Vannucci per Il più grande sogno, Marco Danieli con La ragazza del mondo, Marco Segato per La pelle dell’orso, Fabio Guaglione e Fabio Resinaro per il film Mine, infine Lorenzo Corvino per WAX: We are the X.

Le altre candidature:

Miglior sceneggiatura originale
Claudio Giovannesi, Filippo Gravino, Antonella Lattanzi (Fiore)
Michele Astori, Pierfrancesco Diliberto, Marco Martani (In guerra per amore)
Nicola Guaglianono, Barbara Petronio, Edoardo De Angelis (Indivisibili)
Francesca Archibugi, Paolo Virzì (La pazza gioia)
Roberto Andò, Angelo Pasquini (Le confessioni)
Filippo Gravino, Francesca Manieri, Matteo Rovere (Veloce come il vento)

Miglior sceneggiatura adattata
Fiorella Infascelli, Antonio Leotti (Era d’estate)
Edoardo Albinati, Marco Bellocchio, Valia Santella (Fai bei sogni)
Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti, Salvatore De Mola (La stoffa dei sogni)
Francesco Patierno (Naples ’44)
Francesca Marciano, Valia Santella, Stefano Mordini (Pericle il nero)
Massimo Gaudioso (Un paese quasi perfetto)

Miglior produttore
Cristiano Bortone, Bart Van Langendonck, Peter Bouckaert, Gong Ming Cai, Natacha Devillers, Caffè
Pupkin Production e Ibc Movie con Rai Cinema, Fiore
Attilio De Razza, Pierpaolo Verga, Indivisibili
Marco Belardi per Lotus Production, in collaborazione con Rai Cinema, La pazza gioia
Angelo Barbagallo per Bibi Film con Rai Cinema, Le confessioni
Domenico Procacci con Rai Cinema, Veloce come il vento

Miglior attrice non protagonista
Antonia Truppo, Indivisibili
Valentina Carnelutti, La pazza gioia
Valeria Golino, La vita possibile
Michela Cescon, Piuma
Roberta Mattei, Veloce come il vento

Miglior attore non protagonista
Valerio Mastandrea, Fiore
Massimiliano Rossi, Indivisibili
Ennio Fantastichini, La stoffa dei sogni
Pierfrancesco Favino, Le confessioni
Roberto De Franesco, Le ultime cose

Miglior autore della fotografia
Daniele Ciprì, Fai bei sogni
Ferran Paredes Rubio, Indivisibili
Vladan Radovic, La pazza gioia
Maurizio Calvesi, Le confessioni
Michele D’Attanasio, Veloce come il vento

Miglior musicista
Carlo Crivelli, Fai bei sogni
Enzo Avitabile, Indivisibili
Carlo Virzì, La pazza gioia
Franco Piersanti, La stoffa dei sogni
Andrea Farri, Veloce come il vento

Miglior canzone originale
“I can see stars”, musica e testi di Fabrizio Campanelli, interpretata da Leonardo Cecchi, Eleonora Gaggero, Beatrice Vendramin, Come diventare grandi nonostante i genitori
“Abbi pietà di noi”, musica, testi di Enzo Avitabile, interpretata da Enzo Avitabile, Angela e Marianna Fontana, Indivisibili
“L’estate addosso”, musica di Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti, Christian Rrigano e Riccardo Onori, testi di Lorenzo “Cherubini in arte Jovanotti e Vasco Brondi”, interpretata da Lorenzo Cherubini (Jovanotti), L’estate addosso
“Po popporoppò”, musica e testi di Carlo Virzì, interpretata dai pazienti di Villa Biondi, La pazza gioia
“Seventeen”, musica di Andrea Farri, testi di Lara Martelli, interpretata da Matilda De Angelis, Veloce come il vento

Miglior scenografo
Marcello Di Carlo, In guerra per amore
Carmine Guarino, Indivisibili
Marco Dentici, Fai bei sogni
Tonino Zero, La pazza gioia
Livia Borgognoni, La stoffa dei sogni

 

Nicoletta Chiorri

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply