Giornate degli Autori, gli italiani in concorso

Tra i 14 film selezionati, scelti due italiani: De Matteo e Farina

L’undicesima edizione delle Giornate degli Autori, in programma dal 27 agosto al 6 settembre ,nell’ambito della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, si tinge quest’anno di “tricolore”, dato che accanto ai 3 film scelti per gli Eventi speciali ci saranno 2 film in concorso che potranno anche aggiudicarsi il neonato Venice Days. Il primo è I nostri ragazzi (The Dinner) di Ivano De Matteo, selezionato due anni fa nella sezione Orizzonti per il suo apprezzato “Gli Equlibristi” con Valerio Mastrandrea. Per questo nuovo film il regista si affida ad un solido cast in cui figurano Alessandro GassmanGiovanna MezzogiornoLuigi Lo Cascio e Barbora Bobulova, protagonisti di una dramma familiare liberamente ispirato al romanzo di Herman Koch, La cena. L’apparente equilibrio di una famiglia borghese s’incrina nel momento in cui i rispettivi figli delle coppie (interpretati da Rosabell Laurenti Sellers e Jacopo Olmo Antinori) ammettono di aver commesso un crimine che peserà notevolmente sulle loro coscienze, costringendo tutti a misurarsi e a interrogarsi sulle proprie radicate convinzioni. Di tutt’altro genere è invece il film di Felice Farina, Patria, tratto dall’omonimo romanzo di Enrico Deaglio, che con uno stile che mescola la finzione al materiale di repertorio cerca di raccontare attraverso i ricordi di un operaio, di un sindacalista e un impiegato, barricati in cima a una torre mentre la loro fabbrica si prepara a chiudere, le conseguenze della crisi economica. Nel cast figurano Francesco Pannofino, Roberto Citran e Carlo Gabardini. Per quanto riguarda gli Eventi Speciali il comune denominatore dei 3 film italiani selezionati è la sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi ,come nel film collettivo 9×10 Novanta che vede la partecipazione di 9 giovani registi :Marco BonfantiClaudio GiovannesiAlina MarrazziPietro Marcello e Sara FgaierGiovanni PipernoCostanza QuatriglioPaola RandiAlice Rohrwacher e Roland Sejko che hanno cercato di raccontare, ognuno in dieci minuti con immagini dell’ArchivioLuce, 90 anni della vita del nostro paese racchiusa tra miracoli e superstizioni, ricordi di guerra e di liberazioni, tra lotte e contestazioni, passando per vittorie e conquiste, come quella della donna e della sua sessualità. Meritevole di nota è ancheThe Show MAS GoOn di Ra di Martino che racconta in un mix tra documentario e musical uno degli storici magazzini popolari di Roma, i MAS, nel cuore di Piazza Vittorio, crocevia di un’umanità variegata e variopinta con Sandra Ceccarelli, Maia Sansa e Filippo Timi. Il terzo film italiano tra gli Eventi Speciali èThe Lack diNicolò Massazza e Jacopo Bedogni (i Masbedo) che tentano di esplorare il tema della mancanza attraverso 6 curiosi personaggi femminili. Tutte le opere prime delle Giornate degli Autori concorreranno al Leone del FuturoPremio Luigi De Laurentiis per il miglior esordio di tutta la Mostra, ma da quest’anno nasce anche uno speciale riconoscimento: il Venice Days, assegnato dal pubblico in sala e che attribuirà 20mila euro divisi tra il regista vincitore e il distributore internazionale della pellicola scelta.

Ecco di seguito la lista di tutti i film selezionati:

GIORNATE DEGLI AUTORI:

El 5 de talleres di Adrian Binez

Reteur a l’Havana di Laurent Cantet

Before I disapper di Shawn Christensen

Messi di Alexa de la Iglesia

I nostri ragazzi –The Dinner Di Ivano De Matteo

Les nuits d’etè di Mario Fanfani

Patria di Felice Farina

Metamorphoses di Cristophe Honorè

Tussen I0 en I2- Between I0 and I2 di Peter Hoogendoorn

One One di Kim Ki-Duk

Mita Tova- The farewell party di Sharon Maymon, Tal Granit

The Goob di Guy Myhill

Asha Jaor Mahe-Labour of love di Adityavikram Sengupta

He ovat Paenneet- The haved escaped di Jukka Pekka Valkepaa

 

EVENTI SPECIALI:

9XI0 Novanta (film collettivo)

The show MAS go on di Ra Di Martino

The lack di Masbedo

Five Stars di Keith Miller

Danilo Canzanella

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply