Golden Globe 2016: ecco i vincitori

Riassunto dei principali premi assegnati durante la 73ª edizione della cerimonia di premiazione al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills.

Signori e signori, l’antipasto dei premi Oscar è stato servito, e decisamente pregustato.
Tre giorni fa la California ha visto premiati nuovi e vecchi protagonisti di questa storica serata cinematografica. Vediamo chi ha vinto, e quanto.

Grande protagonista della serata è stato sicuramente il nuovo film del regista premio Oscar Alejandro González Iñárritu.
Revenant – Redivivo si può considerare a tutti gli effetti il re della serata, portandosi a casa il premio come Miglior film Drammatico (battendo la concorrenza di altri grandi opere come Carol e Mad Max), Miglior Regista e di Miglior attore in film drammatico a Leonardo Di Caprio.
La maggior parte degli occhi erano puntati sul divo di Los Angeles: che questa sia la volta buona per portarsi l’ambita statuetta a casa la sera del 28 febbraio 2016?
Per molti la vittoria del Golden Globe significa avere già una mano sopra il premio, ma questo non vale certo per Di Caprio, vincente già nel 2005 e nel 2014, ma come tutti sanno, senza alcun soddisfazione ai premi Oscar.
Secondo in quanto a soddisfazione è soprattutto Sopravvissuto – The Martian, che si porta la statuetta di Miglior film commedia o musicale (anche se questo stona un po’, anche se al suo interno vi sono le musiche di David Bowie e Matt Damon riesce a farci ridere, la storia ci è stata mostrata come drammatica) e Miglior attore in un film commedia o musicale proprio a Matt Damon.
Molta soddisfazione anche per Sylvester Stallone, al suo primo Golden Globe per il suo ritorno nel ruolo di Rocky Balboa in Creed – Nato per combattere e un altro meritato riconoscimento per il nostro amato Ennio Morricone, che vince la statuetta per la Migliore colonna sonora originale realizzata per il film di Tarantino The Hateful Eight.
Vittoria anche per Jennifer Lawrence grazie a Joy, Brie Larson per Room, Inside Out è il Miglior Film d’animazione, mentre quello che ne esce peggio è Carol di Todd Haynes, 5 nomination ma nessuna premiazione.
E visto che i Golden Globe premiano anche la tv, la vera notizia di questo settore è che Game of Thrones non vince il premio come Miglior serie drammatica, ma se lo aggiudica Mr. Robot.

Questo è l’elenco completo:

Miglior film drammatico
Revenant – Redivivo (The Revenant), regia di Alejandro González Iñárritu
Carol, regia di Todd Haynes
Il caso Spotlight (Spotlight), regia di Tom McCarthy
Mad Max: Fury Road, regia di George Miller
Room, regia di Lenny Abrahamson

Miglior film commedia o musicale
Sopravvissuto – The Martian (The Martian), regia di Ridley Scott
Un disastro di ragazza (Trainwreck), regia di Judd Apatow
La grande scommessa (The Big Short), regia di Adam McKay
Joy, regia di David O. Russell
Spy, regia di Paul Feig

Miglior regista
Alejandro González Iñárritu – Revenant – Redivivo (The Revenant)
Todd Haynes – Carol
Tom McCarthy – Il caso Spotlight (Spotlight)
George Miller – Mad Max: Fury Road
Ridley Scott – Sopravvissuto – The Martian (The Martian)

Migliore attrice in un film drammatico
Brie Larson – Room

Cate Blanchett – Carol
Rooney Mara – Carol
Saoirse Ronan – Brooklyn
Alicia Vikander – The Danish Girl

Miglior attore in un film drammatico
Leonardo DiCaprio – Revenant – Redivivo (The Revenant)
Bryan Cranston – L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo (Trumbo)
Michael Fassbender – Steve Jobs
Eddie Redmayne – The Danish Girl
Will Smith – Zona d’ombra (Concussion)

Migliore attrice in un film commedia o musicale
Jennifer Lawrence – Joy
Melissa McCarthy – Spy
Amy Schumer – Un disastro di ragazza (Trainwreck)
Maggie Smith – The Lady in the Van
Lily Tomlin – Grandma

Miglior attore in un film commedia o musicale
Matt Damon – Sopravvissuto – The Martian (The Martian)
Christian Bale – La grande scommessa (The Big Short)
Steve Carell – La grande scommessa (The Big Short)
Al Pacino – La canzone della vita – Danny Collins (Danny Collins)
Mark Ruffalo – Teneramente folle (Infinitely Polar Bear)

Miglior film d’animazione
Inside Out, regia di Pete Docter
Anomalisa, regia di Charlie Kaufman
Shaun, vita da pecora – Il film (Shaun the Sheep Movie), regia di Mark Burton e Richard Starzak
Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts (The Peanuts Movie), regia di Steve Martino
Il viaggio di Arlo (The Good Dinosaur), regia di Bob Peterson

Miglior film straniero
Il figlio di Saul (Salu fia), regia di László Nemes (Ungheria)
El club, regia di Pablo Larraín (Cile)
Dio esiste e vive a Bruxelles (Le tout nouveau testament), regia di Jaco Van Dormael (Belgio)
Miekkailija, regia di Klaus Härö (Finlandia)
Mustang, regia di Deniz Gamze Ergüven (Francia)

Migliore attrice non protagonista
Kate Winslet – Steve Jobs
Jane Fonda – Youth – La giovinezza (Youth)
Jennifer Jason Leigh – The Hateful Eight
Helen Mirren – L’ultima parola – La vera storia di Dalton Trumbo (Trumbo)
Alicia Vikander – Ex Machina

Miglior attore non protagonista
Sylvester Stallone – Creed – Nato per combattere (Creed)
Paul Dano – Love & Mercy
Idris Elba – Beasts of No Nation
Mark Rylance – Il ponte delle spie (Bridge of Spies)
Michael Shannon – 99 Homes

Migliore sceneggiatura
Aaron Sorkin – Steve Jobs
Emma Donaghue – Room
Tom McCarthy e Josh Singer – Il caso Spotlight (Spotlight)
Charles Randolph e Adam McKay – La grande scommessa (The Big Short)
Quentin Tarantino – The Hateful Eight

Migliore colonna sonora originale
Ennio Morricone – The Hateful Eight
Carter Burwell – Carol
Alexandre Desplat – The Danish Girl
Daniel Pemberton – Steve Jobs
Ryūichi Sakamoto e Alva Noto – Revenant – Redivivo (The Revenant)

Migliore canzone originale
Writing’s on the Wall (Sam Smith, Jimmy Napes) – Spectre
Love Me Like You Do (Max Martin, Savan Kotecha, Ali Payami, Tove Nilsson, Ilya Salmanzadeh) – Cinquanta sfumature di grigio (Fifty Shades of Grey)
One Kind of Love (Brian Wilson, Scott Bennett) – Love & Mercy
See You Again (Justin Franks, Andrew Cedar, Charlie Puth, Wiz Khalifa) – Fast & Furious 7 (Furious 7)
Simple Song#3 (David Lang) – Youth – La giovinezza (Youth)

Valerio Brandi

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply