Le meraviglie: l’Italia al Festival de Cannes

In lizza per la Palma d’Oro a Cannes l’opera seconda di Alice Rohrwacher

In concorso (selezione ufficiale) per la 67esima edizione del Festival de Cannes, Le meraviglie è l’opera seconda di Alice Rohrwacher, dopo il suo esordio nel lungometraggio di finzione nel 2011, con Corpo Celeste.

le_meraviglieLe meraviglie è il racconto di una famiglia, di un territorio e di un fallimento.

Gelsomina ha dodici anni, è la primogenita di quattro sorelle, nonché colei che decide cosa le sorelle devono o non devono fare. È la capofamiglia.

Una strana famiglia, con regole particolari, quella di Gelsomina, dalle quali il mondo esterno delle rimanere separato. Suo padre Wolfgang, rassegnato all’idea non di poter contare su un figlio maschio, vede in lei la principessa ereditaria del suo “improbabile” regno. Gelsomina è una bambina, ma appare molto forte e determinata. Ha un gran talento nel lavorare con le api e il miele, riesce a catturare gli sciami dagli alberi e a organizzare la smielatura.

A irrompere in questo strano equilibrio di un mondo rurale che si trasforma, è un concorso televisivo. Il concorso premia la famiglia più “tipica”, alla quale andrebbero parecchi soldi. Il programma tv, condotto da Milly Catena, si chiama Il paese delle Meraviglie.
Questo alimenta una crisi tra l’idilliaco rapporto tra Gelsomina e suo padre. Lei, infatti, vorrebbe partecipare al concorso, mentre Wolfgang è tormentato da nuove normative europee per la produzione alimentare, che mettono a rischio l’attività. Bisogna lavorare e produrre di più.

monica_bellucciPer questo motivo entra un nuovo personaggio nella famiglia: Martin. Un ragazzo difficile, molto silenzioso, proveniente da un programma di rieducazione dello stato tedesco… un po’ di manodopera a basso prezzo che crea fastidio alla figura di Gelsomina.
Martin, infatti, incarna la figura di figlio maschio che Wolfgang ha sempre desiderato. Un vero e proprio contrasto a Gelsomina, che fino a quel momento aveva avuto un rapporto esclusivo e speciale con suo padre. Nascono problemi e gelosie nel rapporto d’amore padre e figlia.

Nel cast Maria Alexandra Lungu, Sam Louwyck, Alba Rohrwacher (sorella della regista), Sabine Timoteo, Agnese Graziani e una splendida Monica Bellucci.

Nell’attesa di scoprire come andrà al Festival de Cannes, il pubblico italiano potrà goderne la visione nelle sale italiane a partire dal prossimo 22 maggio.

Rita Russo

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply