Lucifer: la nuova stagione Fox 2016

Il 2016 porterà nella stagione televisiva Fox la nuova serie tv Lucifer, che narrerà le vicende di un insolito Lucifero

Ci sono autori che inventano generi, ci sono autori che rompono i generi. Per quanto diversi, questi due tipi di scrittori hanno qualcosa in comune: hanno sempre un enorme impatto sul mondo che li circonda. E vengono puntualmente trasposti al cinema. Un chiaro esempio di questo meccanismo può essere osservato nella fantascienza, genere ultimamente tornato di moda sul grande schermo. Arthur C. Clarke e Phil Dick rappresentano benissimo i due estremi: Clarke, tra i padri della fantascienza moderna, autore del racconto che diede vita a 2001 Odissea nello Spazio (e coautore della sceneggiatura del film), e Dick, tra gli scrittori più “saccheggiati” dal grande schermo, autore dei libri che hanno ispirato film come Blade Runner, Minority Report, Atto di Forza, A Scanner Darkly. A distanza di qualche anno, lo stesso fenomeno si sta ripetendo con un altro genere, sempre cartaceo, molto di voga anche al cinema: il fantasy. Se Tolkien col suo Signore degli Anelli e il suo Lo Hobbit ha di fatto creato un nuovo genere, di certo Neil Gaiman è l’uomo che lo ha rinnovato, dandogli nuova linfa, creando qualcosa di così nuovo che Hollywood, dopo anni di tentennamenti, ha deciso di non poter più ignorare. Il primo adattamento dello scrittore inglese non sarà destinato, a dire il vero, al grande schermo, ma al piccolo. Lucifer, la nuova stagione Fox in programma per il 2016, ci narrerà delle vicende di un insolito Lucifero che, stufo di amministrare l’ inferno e i suoi dannati, decide di licenziarsi e fare una vacanza nel mondo degli umani, a Los Angeles, ovviamente. Il trailer ufficiale della serie è stato da poco pubblicato su Youtube (di seguito visibile), mentre si attende ancora quello di American Gods, altro libro di Gaiman, anche lui destinato al piccolo schermo per un’ altra serie tv. Ambientata ai giorni nostri, la storia di questo libro ci parla delle antiche divinità del passato che, non più adorate ma solo (a stento) ricordate nei libri di storia, sopravvivono con difficoltà nella società odierna facendo mestieri simili a quelli che ricoprivano un tempo (una divinità dei morti, ad esempio, fa il becchino) e cercano di ritornare alla ribalta e al loro antico potere. In una Hollywood di prequel, sequel, spin off e reboot, una ventata di originalità non guasterebbe, e Neil Gaiman potrebbe essere una delle cure.

Alessandro Vardanega

 

You must be logged in to post a comment Login