My Name is… Janez Jansa: che significa cambiare un nome?

Il documentario che affronta il significato di un provocatorio cambio di nome

my name is Janez JansaI nomi, la loro importanza, il loro perché. Cambiare un nome a qualcosa equivale a cambiarne anche la sostanza?
Sono questi i temi e le domande di My Name is Janez Jansa, documentario di Janez Jansa, Davide Grassi e Ziga Kariz che con la scusa di raccontare la vicenda di tre artisti sloveni che per protesta hanno cambiato i loro nomi con quello del capo del governo tocca temi anche più antichi. Nel mondo antico infatti, il nome era molto molto più che un semplice appellativo; basti pensare alle grandi dinastie, come i Carolingi o i Borbone in Francia, che possono vantare rispettivamente una lunga serie di Carlo e una lunga serie di Luigi, per sottolineare la discendenza dei vari eredi dal capostipite della casata. Oppure, per guardare ancora più indietro, pensiamo a Filippo di Macedonia, padre di Alessandro Magno, che venne chiamato così affinché sapesse, fin dal giorno della sua nascita, quanto basse fossero le sue possibilità di diventare re (con due fratelli maggiori davanti a lui) e fargli capire che al massimo sarebbe diventato un buon comandante di cavalleria. In un mondo che però non è più solo scritto e parlato, quanto è importante il nostro nome? Ci piace come ci chiamiamo? Influisce sulla nostra vita quotidiana? I tre artisti che si sono rinominati Janez Jansa pensano di sì. Ai posteri, come di dice, l’ardua sentenza.

Alessandro Vardanega

 

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply