Nella terra selvaggia: il coraggio di Hushpuppy

Acclamato esordio del regista Benh Zeitlin, Re della terra selvaggia (Beasts of the Southern Wild) è disponibile in Italia in alta definizione DVD e Blu-ray.
Il film è la storia di Hushpuppy, una bambina di sei anni che vive col papà Wink nella comunità Bathtub, La Grande Vasca. Si tratta di una zona paludosa nel sud della Louisiana ed è chiamata così per gli allagamenti a cui va incontro in occasione dei cicloni.
L’intero universo si regge sull’incastro perfetto di tutte le cose. Se un pezzo si rompe, anche il più piccolo, l’intero universo si rompe”, è questo che continua a ripetere Hushpuppy.
Il pezzo si rompe e una catastrofe arriva a distruggere l’equilibrio de La Grande Vasca.
Diventa una lotta alla sopravvivenza.
Intanto Wink aveva scoperto di essere gravemente malato. Era necessario che Hushpuppy imparasse a cavarsela da sola per riuscire a rimanere in quella terra e diventarne il “re”.
Una favola meravigliosa e triste allo stesso tempo. Una bambina che colpisce per il suo coraggio, la forza e il desiderio di regalare un’ultima grande soddisfazione a un padre che, seppur severo, le ha trasmesso un grande affetto.
Come un leone per la sua foresta, Hushpuppy è “Re della terra selvaggia”.
Un’interpretazione, quella di Quvenzhane Wallis, che incanta e che riesce perfettamente a percorrere una storia che sovrappone realtà e immaginazione.
Infatti, Hushpuppy è anche una bambina che ha paura, un sentimento che affronta con la presenza immaginaria della mamma, che non smette mai di cercare, e con delle immagini disegnate dentro a una scatola di cartone. Sono questi i momenti in cui appaiono gli Aurochs, “creature selvagge”, animali simili ai bisonti, protagonisti del racconto di sé che Hushpuppy sta lasciando ai posteri.
Eccelsa la regia di Zeitlin, che ha raccontato un luogo con uno sguardo quasi documentaristico, attraverso una storia che incanta.

Rita Russo

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply