Pazzi e perdenti: sbarca a Lucca il circo del cinema di Terry Gilliam

Terry Gilliam’s Movie Circus: la spettacolare installazione concettuale sulle opere di uno dei registi più visionari della storia del cinema

Appuntamento sabato 21 marzo, dalle 19 all’una, a Lucca, nello splendido e suggestivo scenario dell’Anfiteatro romano, per rivivere la filmografia di Terry Gilliam, attraverso una grande installazione concettuale che trasformerà la piazza in un magnifico set. Prenderà vita così il “Terry Gilliam’s Movie Circus”, l’anima dell’evento della terza edizione di “Lucca Effetto Cinema Notte“, la manifestazione della Fondazione Banca del Monte di Lucca, organizzata assieme al Comune di Lucca, che vedrà tutto il centro della città suddiviso in 10 aree tematiche (Western, Sport, Japan, Battle, Movie Cars Show, Little Italy, Monsters, Lec Food, Welcome Area e il “Circus”), con 39 allestimenti ispirati ad altrettanti film, 2 main performance (La grande guerra, dal film di Mario Monicelli, e M Butterfly di David Cronenberg), animazioni e happening non-stop per un fantastico viaggio nel mondo della settima arte.

Il Terry Gilliam’s Movie Circus, nato da un’idea della regista e attrice Cristina Puccinelli, riprodurrà 8 tra le pellicole più famose di Gilliam, sotto l’attenta supervisione del maestro, con la scenografia curata da  Valerio Romano, collaboratore di Giuseppe Tornatore per il film La migliore offerta.

Fondatore del “Flying Circus” dei Monty Python, Gilliam ha rivoluzionato l’idea stessa di cinema con capolavori come Monty Python – Il senso della vita (1983), che gli valse una Palma D’Oro al trentaseiesimo Festival di Cannes , Brazil (1988), L’esercito delle 12 scimmie (1995), La leggenda del re pescatore, (1991), Paura e delirio a Las Vegas, (1998), I fratelli Grimm e l’incantevole strega, (2005),  Parnassuss – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, (2008), The Zero Theorem, (2013). Le sue opere rivivranno così nella magia della più grande installazione mai realizzata sul suo cinema.

Nell’armonia delle sue infinite contraddizioni, Gilliam riesce a ipnotizzare lo spettatore attraverso la follia delle immagini, stimolando il potere della fantasia racchiuso nella dimensione onirica delle sue pellicole. Grazie alla sua eclettica energia visionaria e al suo gusto satirico, ha creato dei veri e propri cult che hanno fatto scuola. La sua arte e il suo genio creativo saranno protagonisti di un evento unico, in cui il mondo del circo si unisce a quello del cinema dando vita, tra allestimenti e performance, ad uno spettacolo sulla multiforme carriera del regista, maestro planetario dell’animazione e considerato l’artista più visionario della storia del cinema, dopo George Méliès.

Ogni allestimento presente nei bar, ristoranti, negozi, alberghi, coinvolgerà otto locali della piazza, con scenografie, coreografie e diversi performers, provenienti dal Teatro del Giglio, e da compagnie e scuole di recitazione e danza del territorio, che confluiranno verso il centro della piazza per un happening collettivo sul concetto stesso alla base del cinema di Gilliam: i pazzi e i perdenti delle sue pellicole si raduneranno intorno al personaggio che li sintetizza tutti, Don Chisciotte, presente al centro della scena, con il documentario Lost in La Mancha (con Johnny Depp, Vanessa Paradis e Jean Rochefort), sul film di Gilliam mai realizzato sul personaggio di Don Chisciotte di Cervantes.

Un evento di rilevanza internazionale che vuole celebrare il cinema stesso e al contempo rilanciare e promuovere la città di Lucca.

Coprodotto da Lucca Effetto Cinema, il progetto è ideato da Stefano Giuntini per la Fondazione Banca del Monte di Lucca e da Lucca Film Festival e realizzato con il contributo di CG Entertainment e dei locali della piazza coinvolti.

Nicoletta Chiorri

 

You must be logged in to post a comment Login