Prima edizione per Diversity Media Awards

A Milano una serata per premiare media e personaggi che nel 2015 hanno contribuito a rappresentare le tematiche LGBT.

A Milano, lunedì 23 maggio 2016, la prima edizione di Diversity Media Awards, iniziativa voluta e organizzata dall’associazione no-profit Diversity e presieduta da Francesca Vecchioni, trasmessa in live streaming su Diversity e Dplay, il servizio OTT gratuito di Discovery Italia.
Sarà la prima serata dedicata alla premiazione di media e personaggi che nel 2015 hanno contribuito a una corretta rappresentazione delle persone e delle tematiche LGBT. Un nuovo appuntamento che riguarda cinema, tv, radio e non solo, volto a sviluppare il consenso verso una tematica che, a poco a poco, si sta finalmente affermando in un panorama più “di massa”, e che rappresenta una modalità culturale per combattere l’omofobia e tutti quegli atteggiamenti discriminatori relativi all’identità di genere.
Tra le nomination Tiziano Ferro, Grey’s Anatomy, Laura Pausini, Mika,Che tempo che fa, Un posto al sole, Fedez, Beautiful, Daria Bignardi, Caterpillar AM, selezionati grazie al lavoro di ben 42 ricercatori, attraverso una analisi qualitativa di oltre 200 prodotti mondiali (tra programmi, produzioni e personaggi dello spettacolo) segnalati dalla rete nell’ambito di una ricerca interdisciplinare, il Diversity Media Report (DMR).

I vincitori (che scopriremo il prossimo lunedì) sono stati scelti dal pubblico della rete che, attraverso una votazione online terminata il 15 maggio sul sito www.diversitylab.it, ha eletto il preferito per ciascuna delle 8 categorie: Miglior Film Italiano, Miglior Programma TV e Radio, Miglior Campagna pubblicitaria, Miglior Serie Italiana, Miglior Serie Straniera, Miglior Produzione Web, Personaggio dell’anno.

Oltre ai vincitori, verranno attribuiti quattro riconoscimenti speciali: il premio Media Young, assegnato dai ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato all’analisi e i premi ai protagonisti dell’informazione (carta stampata e video): miglior TG, miglior articolo di informazione, miglior articolo di costume.

 La serata sarà condotta da Fabio Canino e Syria. Prevista anche una Charity Dinner firmata dalla chef stellata Viviana Varese, durante la quale saranno raccolti i fondi per finanziare la prossima ricerca DMR e i progetti formativi di Diversity, volti a combattere e prevenire l’omofobia, la transfobia e la discriminazioni basate sull’identità di genere e di orientamento sessuale.

Sponsor ufficiale del progetto Google Italia. Media partner Discovery Italia.
Tra i partner anche Twitter, Eataly, Tiscali, Ikea, American Express e YAM112003, oltre ad altri sostenitori quali la gioielleria Dexter e il ristorante Alice. I Diversity Media Awards sono patrocinati dai Comuni di Milano, Roma e Alba, oltre che dalla Commissione Europea e dal Consolato Generale degli Stati Uniti a Milano.

 L’evento si svolgerà presso l’Unicredit Pavilion. Per conoscere tutte le nomination si rimanda al sito ufficiale dell’evento www.diversitylab.it.

Rita Russo

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply