Viral finalmente disponibile in Italia

Recensione Home Video del horror prodotto nel 2016 negli Stati Uniti dai registi degli ultimi film della saga di Paranormal Activity e con un cast interessante.

Con l’avvicinarsi di Halloween, Koch Media, in collaborazione con Midnight Factory, ci propone un nuovo horror che fino a questo momento era inedito in Italia, nonostante, al pari di Visions, sia diretto da due registi non da poco, Henry Joost e Ariel Schulman, che insieme hanno realizzato i capitoli 3 e 4 di Paranormal Activity.

Un film che a prima vista potrebbe sembrare decisamente legato al mondo degli zombie, una mostruosità molto di moda al momento, ma ha rimandi, voluti o meno non si sa, a un film dell’orrore trash Italiano, Creature dagli abissi (Plankton) di Alvaro Passeri.
E come il già citato Visions, anche in questa occasione troviamo un attore, o meglio, attrice, di Big Bang Theory. Analeigh Tipton, che abbiamo recentemente visto nel film di James Franco “In Dubious Battle”, nella fortunata serie tv comedy di Chuck Lorre appare in due occasioni e con due ruoli diversi. Nella 2×07 interpreta sé stessa come modella di America’s Next Top Model, mentre nella 9×08 è Vanessa Bennett, una bellissima ragazza che risponde al quiz misterioso per essere la ragazza perfetta per Sheldon Cooper, ma Jim Parsons è sempre lo stesso…

Analeigh Tipton è Stacey Drakeford, sorella di Emma (Sofia Black D’Elia, “La valle dei pini”, Gossip Girl e il recente Ben-Hur), una ragazza che vive serenamente gli ultimi anni di liceo, insieme al suo amorevole padre Michael (Michael Kelly, uno dei giornalisti del Daily Planet in “L’uomo d’acciaio”) finché una strana infezione comincia a colpire la sua cittadina californiana. La gente sana comincia ad emigrare altrove, mentre quella infetta è costretta a restare, e più passa il tempo e più è difficile andarsene. Bisogna restare al chiuso, e sperare che l’emergenza finisca prima o poi, ma sono giovani e in preda a facili ribellioni, e questo non aiuterà la situazione

Una storia magari già vista in passato in altri lungometraggi ma che si rivela comunque decisamente piena di pathos, claustrofobia e ansia ricordando anche “Il sono leggenda”, un’avventura fantascientifica che nella versione blu-ray potrete visionare con Audio Italiano e Inglese 5.1 DTS – HD Master Audio, con sottotitoli e menù in Italiano, anche se stavolta, oltre al solo trailer tra gli extra, mancano i nomi dei doppiatori italiani nei titoli di coda.

Valerio Brandi

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply